Come aprire un ecommerce da zero

Tre Semplici passi per aprire un ecommerce di successo da zero

Mi capita spesso che mi chiedano se “l’ecommerce funziona davvero” oppure “come avviare un ecommerce”.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente ti stai ponendo o ti sei posto la stessa domanda.

A chi mi rivolge questa domanda rispondo di solito con dati oggettivi ma anche con mie opinioni, perché a differenza di altri consulenti di WEB Marketing ho avuto bellissime esperienze dirette  e di successo nell’ecommerce.

Ecco i dati oggettivi dell’ecommerce.

Avviare un ecommerceUn dato oggettivo rivela che negli ultimi 10 anni, l’eCommerce è l’unico settore a livello globale che ha registrato una crescita costante a doppia cifra. Questa tendenza sembra essere confermata anche nei prossimi anni, acnhe se con modalità e tecnologie diverse rispetto ad oggi.

Tra il 2017 ed il 2018 il mercato ecommerce B2C in Italia è cresciuto dell’11%. Tra il 2018 e 2019 è cresciuto del 10%.

I settori con maggiore fatturato nel 2019 sono:

  • salute e bellezza (+30%)
  • moda (+29%)
  • Alimentare (+24%)
  • Elettronica e consumo (+20%)
  • Casa e arredamento (+17%)
Come vendere online

Come vendere online nel 2020 La GUIDA per imprenditori

Acconsento alTrattamento dei dati

Gli utenti e-shopper Italiani sono più di 25 milioni che fanno almeno un acquisto al mese.

Coloro che acquistano dagli smartphone in modalità “mobile” rappresentano il 45%.

Questi dati forniscono una eccellente valutazione del mercato ecommerce. Ma c’è un “ma”!

Gli stessi dati ci dicono anche che circa il 30% degli ecommerce fallisce nel giro di 12-15 mesi dall’avvio.

Negli ultimi 15 anni ne ho avviati molti di ecommerce e ho personalmente verificato che entrambi le valutazioni di crescita e di chiusura sono effettive.

Le principali ragioni che influiscono sia al successo che all’insuccesso dei progetti di ecommerce le raggruppo in queste che seguono:

  • Investimenti in processi di miglioramento della filiera di supply chain
  • Investimenti in WEB Marketing
  • Attenzione ai cambiamenti delle abitudini degli utenti
  • Customer service
  • Tempi e affidabilità delle consegne
  • Fiducia nel Brand (Marchio)

I TRE PASSI da fare prima di avviare il tuo ecommerce

Come entrare nelle vendite online. La giusta prospettiva imprenditoriale.

Ma veniamo a noi!

Se ti stai chiedendo se avviare un ecommerce e come fare a farlo, in questa guida troverai le risposte alla maggior parte delle tue domande. Non solo, troverai anche delle soluzioni per mitigare e ridurre al minimo gli errori che di solito si fanno.

Di solito tutto inizia con un’idea imprenditoriale. Eh! Gia! E’ così, ogni risultato inizia con un’idea.

Se sei interessato ad avviare un’attività, probabilmente hai già un’idea su cui lavorare, ma potrebbe essere ancora un tema pò vago che hai nella tua mente.

Il primo passo è convalidare la tua idea attraverso ricerche di mercato e l’espansione delle tue conoscenze. Le dovrai applicare nella gestione della tua attività di ecommerce, ad esempio, studiando il settore e riflettendo sulle tue esperienze personali che hai quando hai a che fare con aziende del settore in questione.

Ma come farai a creare e differenziare la tua attività da quella degli altri?. Meno parole ti servono per spiegare la tua attività, più la tua idea è diventata solida.

Devi essere in grado di spiegare cosa fai nel tempo che impiegheresti per salire o scendere da un treno. Una descrizione sintetica basata sul concetto che descriveresti ad uno sconosciuto nel tempo necessario per salire su un treno.

Di solito, questo significa spiegare la tua attività in circa 50 parole o meno. Per fare un confronto, questo paragrafo è di poco più di 120 parole.

Non avere paura di modificare la tua idea mentre sei nelle fasi di pianificazione. La creatività e la flessibilità ti serviranno meglio della rigida aderenza ai primi concetti che ti hanno attraversato la mente.

Tuttavia, la tua idea deve essere almeno sufficientemente solida per poter funzionare in modo da poter iniziare efficacemente il tuo piano aziendale.

Ma cosa c’entra questo con un ecommerce?

Tra un attimo ti sarà chiaro. Torniamo agli ecommerce che chiudono dopo 12 mesi.

Se un imprenditore ha “l’istinto” di fare questo mestiere, non dovrebbe chiudere dopo 12 mesi. Soprattutto se ha già una attività e vuole ampliare con l’ecommerce. Quindi, la buona notizia è che non è solo un fattore di capacità o di istinto personale.

Aprire un ecommerce vuol dire confrontarsi ed essere capaci di gestire un mercato che funziona con regole diverse dai mercati tradizionali offline. E anche se alcune regole sembrano identiche, hanno tempi, modi e strumenti totalmente diversi.

Primo passo: conoscenza e adattamento al mercato dell’ecommerce, overo “espansione delle tue conoscenze”

Se pensi di aprire un ecommerce e gestirlo come un negozio fisico, lascia stare. Spendi i tuoi soldi in vacanze! E’ meglio.

Secondo passo: trova una USP di qualità.

Cosa è una USP? USP in inglese “Unique Selling Proposition” significa che devi avere una “argomentazione esclusiva di vendita”, che hai tu e nessuno altro (o quasi).

Potresti aver definiro la tua USP in precedenza durante la valutazione dell’idea alla base della tua attività. Ora è il momento di consolidarlo e perfezionarlo in qualcosa che può davvero funzionare per distinguerti.

Terzo passo: trova un nome al tuo business, un nome che funzioni!

In genere, i nomi di buone aziende sono in qualche modo descrittivi di ciò che l’azienda fa o vende e spesso includono l’USP in qualche modo. E’ comune includere i nomi dei proprietari o dei fondatori. Anche se questa è una buona formula per cominciare, non dovresti solo mettere insieme queste tre cose e rendere il nome della tua attività commerciale: puoi inventare qualcosa di molto meglio se ci pensi meglio.

La scelta di un nome per la tua attività non è sempre semplice: il nome che desideri può essere già preso da qualcuno che ha precedentemente registrato il dominio che hai pensato. Per gli ecommerce, è comune e intelligente chiamare la tua attività e scegliere il nome di dominio del tuo sito Web nello modo.

Questi tre passi ti accompagneranno all’avvio del tuo ecommerce.

Un approccio orientato al WEB Marketing è la chiave di successo per ogni ecommerce.

eCommerce di SUCCESSO?

Se vuoi capire quanto è importante il web marketing per la tua attività di ecommerce, allora contattaci subito.

La promozione del tuo negozio online è la parte più importante del business online. Il marketing online è l’area di investimento più produttiva per i siti di eCommerce.

Nel fare web marketing dovrai investire del tempo “in prima persona” per comprendere quali sono le leve giuste per il tuo business. Sono attività che, soprattutto all’inizio, NON PUOI DELEGARE.

Come vendere online

Come vendere online nel 2020 La GUIDA per imprenditori

Acconsento alTrattamento dei dati
Summary
Come Aprire un ecommerce da zero e avere successo
Article Name
Come Aprire un ecommerce da zero e avere successo
Description
Se ti stai chiedendo se avviare un ecommerce e come fare a farlo, in questa guida troverai le risposte alla maggior parte delle tue domande. Leggila ora
Author
Publisher Name
GAUDiBiLiA
Publisher Logo
Menu