fbpx

3 strategie di fidelizzazione del settore manifatturiero

Ci sono ancora settori che non hanno ancora fatto un serio salto nel marketing digitale e uno di questi è quello manifatturiero.

Che ci crediate o no, ci sono ancora settori che non hanno ancora fatto un serio salto nel marketing digitale e uno di questi è quello manifatturiero.

Una delle mie discussioni preferite con potenziali clienti o clienti nel settore manifatturiero riguarda i risultati veloci.

Dopotutto, chi non vorrebbe fare un investimento nel marketing e vedere subito i risultati?

In questo post vedremo una serie di strategie di “fidelizzazione” dei lead (campagne di posta elettronica automatizzate) che la tua organizzazione può implementare in un periodo abbastanza breve di tempo.

È importante notare che queste strategie presuppongono che siano in atto diversi elementi chiave:

  • uno strumento di automazione del marketing (ad esempio attraverso l’uso di un CRM)
  • un’integrazione con uno strumento ERP o CRM 
  • un sito Web funzionale con contenuti aggiornati.

Negli ultimi cinque anni, il costo dell’acquisizione di nuovi clienti è aumentato di oltre il 50 percento, il che dimostra la sfida che le aziende (e gli esperti di marketing) devono affrontare nel tentativo di convertire i potenziali clienti in clienti “paganti”.

CONTATTACI ORA!



Uso dei promemoria per i preventivi

Una strategia comprovata che abbiamo utilizzato con clienti nel settore manifatturiero (e altri) sono  “i promemoria rispetto ai preventivi aperti”.

Ecco il flusso di questa strategia:

  • Il prospect X arriva sul sito Web e si iscrive al blog.
  • Diverse settimane dopo, il potenziale cliente X invia una richiesta di preventivo dopo aver fatto clic su un invito all’azione in un post di blog su un nuovo prodotto.
  • Le vendite ricevono la richiesta di preventivo e generano l’offerta per il potenziale cliente X.
  • Prospect X non interviene per 24 ore.
  • Ai Prospect X viene inviato un breve promemoria automatico per informarli che hanno richiesto un preventivo 24 ore fa ma non hanno ancora completato il processo. Vengono forniti il ​​numero di telefono e l’indirizzo e-mail al reparto vendite per rispondere a domande o dubbi specifici.
  • Se il potenziale cliente X non diventa ancora cliente 24 ore dopo, gli viene inviato un ulteriore promemoria via e-mail che contiene anche informazioni di base e alcune informazioni dei premi vinti dalla società (per ribadire che si tratta di una società rispettabile di cui si fidano i professionisti del settore).

L’uso di una “Tattica bonus”

L’aggiunta di e-mail in stile breakup alla fine della campagna di promozione dei lead può essere utile. L’utilizzo di linee tematiche con token di personalizzazione può attirare l’attenzione di un contatto.

Ad esempio, un’e-mail che dice “[Nome], c’era qualcosa che mi mancava?” Può incoraggiare l’utente ad aprire. Una volta fatto, l’e-mail può rispondere ad alcune domande frequenti sul processo di acquisto, ricordare loro il loro preventivo aperto e fornire informazioni di contatto per il team di vendita.

Email di promemoria di “rifornimento”

Spesso, le aziende del settore manifatturiero o in distribuzione vendono alti volumi di prodotti.

Per questo motivo, essere in grado di utilizzare la cronologia / i dati degli ordini precedenti per anticipare le esigenze dei clienti può fornire un notevole impulso ai profitti. Come? Usiamo un cliente di esempio di nome Mario Rossi.

Ecco il flusso:

  • Mario Rossi ordina un tipo specifico prodotto a gennaio.
  • Ogni 30 giorni in cui non viene effettuato alcun ordine, viene inviata un’e-mail automatica.
  • L’email presenta “Prodotti che potrebbero interessarti” e alcuni dei prodotti più venduti (basati sulla cronologia degli ordini precedenti di Mario Rossi).
  • Se non viene effettuato alcun ordine entro 60 giorni, viene inviata una notifica interna automatizzata a un rappresentante di vendita interno per dare seguito a Mario Rossi tramite una telefonata personalizzata.
  • Ogni 90 giorni viene inviata un’e-mail di riepilogo con i migliori prodotti ordinati da Mario Rossi nel trimestre precedente. In quella e-mail, c’è anche un prodotto “in primo piano” e un’offerta di sconto.

L’uso di una “Tattica bonus”

Se la tua integrazione può sincronizzare la quantità dell’ordine, puoi utilizzare i token di personalizzazione per creare messaggi come:

“Ciao Mario,

Di recente hai ordinato [inserisci qui la quantità del prodotto] di [inserisci qui il prodotto]. Per cortesia, desideriamo farti sapere che sono passati X giorni dal tuo ultimo ordine.

Inoltre, volevo farti sapere che [inserire nome / link prodotto in evidenza] è attualmente in vendita con uno sconto del 20% con un acquisto di X unità.”

Come puoi vedere, questa tattica utilizza dati abbastanza semplici che vengono passati da un’integrazione (dal sistema di ordinazione allo strumento di automazione del marketing). Questo tipo di messaggistica iper-personalizzata può essere un vero punto di svolta per prendere decisioni rapide in merito al fornitore da scegliere.

Risorse in primo piano per i contatti che non visitano il sito Web da oltre 30 giorni

In qualità di agenzia di inbound marketing, produciamo contenuti di alta qualità e in questa strategia di supporto, sfruttiamo i contenuti della tua organizzazione. Questo potrebbe essere erogato sotto forma di post di blog, infografiche, white paper, schede informative, brochure, e-book e altro ancora.

(Nota. Se sei preoccupato perché non disponi di queste risorse, non preoccuparti: collaboriamo con i clienti per creare contenuti. CONTATTACI)

Se disponi solo di alcune risorse, è tutto ciò di cui abbiamo bisogno per iniziare con questo collaudato vincitore nella generazione di lead.

Ecco il flusso:

  • Contact x è entrato nel tuo sistema da un elenco di fiere, campagne di social media focalizzate sulla produzione, conversazioni precedenti, abbonamento al blog o qualsiasi altro canale.
  • L’ultima visita di Contact x sul sito Web è stata effettuata più di 30 giorni fa.
  • Al contatto x viene inviata un’e-mail che offre una guida gratuita: la guida definitiva agli acquisti [inserire qui la categoria del prodotto di fabbricazione].
  • Se il contatto x non visita il sito Web nei prossimi 30 giorni, viene inviata un’e-mail 48 ore dopo con una tabella di confronto del fornitore. L’e-mail contiene alcuni punti elenco di ciò che il contatto può aspettarsi dalla tabella di confronto, con un CTA da scaricare.
  • 72 ore dopo, se il contatto x non ha ancora visitato il sito Web, viene inviata un’e-mail con una pagina di registrazione per un webinar imminente.

L’uso di una “Tattica bonus”

Se la tua organizzazione determina che i “contatti non impegnati” sono quelli che non effettuano un acquisto entro 120 giorni, puoi attivare un’e-mail di separazione finale nella serie che offre uno sconto considerevole per i clienti alla prima esperienza. Se continuano a non acquistare, è possibile inviare una notifica interna al proprio responsabile marketing per escluderli dalle e-mail future (la pulizia del database è fondamentale!).

Sfruttare i tuoi contenuti è una tattica inbound fondamentale e combinarli con un sistema di generazione di lead è una ricetta di sicuro successo. La tua azienda è esperta nel tuo campo e l’utilizzo e la pubblicazione di contenuti (in vari formati) può dare vita ad un aumento di lead e nuovi clienti.

A proposito di GAUDiBiLiA

Ci occupiamo di inbound marketing e vantiamo un ROI medio (ritorno di investimento) documentato dai nostri clienti tra il 358% ed il 1502%.

GAUDiBiLiA è uno dei principali partner di HubSpot in Italia.

Siamo un’estensione del tuo team di marketing e di vendita.

Come partner, GAUDiBiLiA aiuta le aziende ad aumentare le vendite e a migliorare il loro brand attraverso la creazione di un marketing online completo. Dalla progettazione di nuovi siti Web, allo sviluppo di strategie per la generazione di lead, alla gestione dei social media. Siamo in grado di migliorare le campagne di digital marketing lavorando insieme a te all’interno dei tuoi processi aziendali.

Saremo felici di aiutarti, non aspettare più e CONTATTACI ORA

Summary
 3 strategie marketing settore manifatturiero
Article Name
3 strategie marketing settore manifatturiero
Description
Ci sono ancora settori che non hanno ancora fatto un serio salto nel marketing digitale e uno di questi è quello manifatturiero.
Author
Publisher Name
GAUDiBiLiA
Publisher Logo
Menu